Stiamo caricando

Digito ergo sum

Teatro Ermanno Fabbri

A proposito di questo spettacolo

Tecnica utilizzata: teatro d’attore
Fascia d’età: 13-18 anni
Durata: 50 minuti

Progetto vincitore del premio Giovani Talenti Creativi 2016 del Comune di San Lazzaro di Savena, Digito ergo sum mette in scena la sfida tra due giovani donne convocate a una misteriosa selezione “social”. In un’escalation di disagio e comicità, attraverso una serie di prove sempre più assurde, la vita reale si confonde con la realtà virtuale, mentre si aprono squarci cupi ed esilaranti sui mondi interiori delle protagoniste. Sottoposte al giudizio degli spettatori, coinvolti attivamente nella selezione come followers sui social networks, le due eroine sproloquiano senza filtri come protette da uno schermo: si parlano senza capirsi. Diventano così proiezioni distopiche della società e icone sacre del disagio, archetipi di un dramma contemporaneo.
Digito ergo sum è il racconto tragicomico di un’umanità in crisi, vorace e spietata, che ride e si consola delle disgrazie altrui, che fa della dipendenza tecnologica lo scudo ideale contro la solitudine e l’inadeguatezza. Una storia graffiante e irriverente che spesso scatena il riso e la rabbia ma anche la commozione, frutto di un’autentica identificazione. Nell’intrepida battaglia tra reale e virtuale, tra essere e apparire, le due protagoniste varcano i limiti di spazio e tempo diventando eroine inconsapevoli che incarnano un immaginario collettivo impossibilitato ad uscire da una vita “costantemente attaccata alla spina”.

 

Dati artistici

di e con Ulduz Ashraf Gandomi e Cecilia Lorenzetti
voce Fabrizio Carbone
regia Alessandra Tomassini
aiuto regia Fabrizio Carbone
adattamento drammaturgico Camilla Mattiuzzo
sound design Marianna Murgia
movimenti di scena Daniela Mariani
video proiezioni Aras Ashraf Gandomi
produzione GANDOMÌ E LORENZETTI

Video