Stiamo caricando

Hans

Teatro Ermanno Fabbri

A proposito di questo spettacolo

Tecnica utilizzata: teatro d’attore
Fascia d’età: 13-18 anni
Durata: 1 ora e 15 minuti

Lo spettacolo nasce da un percorso didattico-teatrale dedicato all’analisi delle dinamiche politiche ed economiche del continente europeo nel periodo storico tra le due guerre mondiali (1919-1938). L’allestimento parte dalla realizzazione di un laboratorio denominato “Primo Movimento”, tenuto dal regista e direttore artistico di NoveTeatro Gabriele Tesauri con gli allievi di una scuola media superiore, finalizzato alla messinscena dello spettacolo che vedrà la partecipazione di attori professionisti e degli allievi dell’Istituto.
Lo spettacolo è ispirato al romanzo di Fred Uhlman L’amico ritrovato e narra la drammatica situazione in cui si vengono a trovare gli ebrei con l’avvento di Hitler, le vicende politiche che fanno da sfondo alla seconda guerra mondiale, l’amicizia che si sviluppa tra i protagonisti nonostante le differenze sociali e religiose, che riemerge con tutta la sua forza, in quelle poche righe dell’opuscolo che Hans Schwarz si ritrova tra le mani. L’amicizia diviene il fulcro dello spettacolo, come un sentimento che riempie la nostra vita, come un valore che unisce due persone, capace di essere sincero ed eterno.

Dati artistici

liberamente ispirato a "L’amico ritrovato" di Fred Uhlman
regia Gabriele Tesauri
con Domenico Ammendola, Filippo Bedeschi, Carolina Migli Bateson, Matteo Vignati
e con gli studenti partecipanti al laboratorio Primo Movimento
scene e costumi Francesca Tagliavini
produzione NOVETEATRO
in collaborazione con Istoreco e Mamimò

Progetto “RESISTIBILE” finanziato dalla Regione Emilia Romagna – L.R 13/99