Stiamo caricando
FEDERICO TIEZZI / JEAN RACINE

Fedra

Teatro Storchi / Passioni – Modena

Dopo aver affrontato alcune tragedie classiche – l’Antigone di Sofocle, Ifigenia in Aulide e Medea di Euripide – Federico Tiezzi, uno dei grandi maestri del teatro italiano, torna al mito greco con un testo tragico moderno: la Fedra di Jean Racine ispirata a Euripide e Seneca.

Una torbida vicenda di passione impossibile, di colpa e di inevitabile punizione. Nel palazzo reale di Trezene, in una Grecia mentale e onirica, all’interno di una stanza della stessa reggia simile a una camera di tortura, Fedra si dibatte nella morsa di una passione tanto irrefrenabile quanto impossibile: ama il figliastro Ippolito, figlio di primo letto del marito Teseo. Non ricambiata nella passione, Fedra calunnia Ippolito di un tentativo di stupro. Il ritorno di Teseo sarà il segnale di un inesorabile tracollo, che farà precipitare gli eventi verso la tragedia.

Tiezzi, contando sull’interpretazione dell’elegante e potente Elena Ghiaurov, approfondisce l’indagine dei personaggi, indagandone le trasformazioni innescate dalla forza di un desiderio che si tramuta in colpa e in peccato, fino ad assecondare la suggestione di una vera e propria seduta psicanalitica. Dove la ragione scompare sotto la violenza e la tensione del desiderio, affiorano motivi ancestrali, interpretabili solo con l’ausilio della psicanalisi freudiana. E i mostri che affiorano di continuo nelle parole dei protagonisti sono esclusivamente quelli dell’inconscio.

Echi freudiani dunque, ma anche del dramma borghese ibseniano in una rilettura di quello che è stato definito il più grande testo sulla passione erotica che il teatro abbia mai prodotto.

•••
APPROFONDIMENTI

 

Acquista a partire da 11,22

Repliche

19/04/2024
h20:30

In altri teatri ERT

Dati artistici

di Jean Racine
traduzione Giovanni Raboni
regia Federico Tiezzi
con Martino D’Amico, Valentina Elia, Elena Ghiaurov, Alberto Boubakar Malanchino, Marina Occhionero, Bruna Rossi, Massimo Verdastro

scena Franco Raggi, Gregorio Zurla e Federico Tiezzi
costumi Giovanna Buzzi
luci Gianni Pollini
canto Francesca Della Monica
movimenti coreografici Cristiana Morganti 
regista assistente Giovanni Scandella
costumista assistente Lisa Rufini
scenografa assistente Erika Baffico
scene costruite presso il Laboratorio di Scenotecnica di ERT
responsabile del Laboratorio e capo costruttore Gioacchino Gramolini
costruttori Tiziano Barone, Davide Lago, Sergio Puzzo, Veronica Sbrancia, Leandro Spadola
scenografe decoratrici Ludovica Sitti con Sarah Menichini, Benedetta Monetti, Bianca Passanti
effetti elettromeccanici Roberto Riccò
produzione Emilia Romagna Teatro ERT / Teatro Nazionale, Fondazione Teatri di Pistoia, Compagnia Lombardi-Tiezzi

foto di scena Luca Manfrini

Acquista a partire da 11,22
una produzione di Fedra • Produzione Emilia Romagna Teatro

Condividi